“Odio il capodanno”, l’inno alla vita di Antonio Gramsci.

«Ogni mattino, quando mi risveglio ancora sotto la cappa del cielo, sento che per me è capodanno». Con queste parole inizia l’articolo di Antonio Gramsci pubblicato il 1° gennaio del 1916 … Continue Reading →


Fuga dal capodanno. Dieci buoni motivi per odiarlo.

31 dicembre: Giornata Mondiale del “Che cosa fai tu stasera?” (Romain Cheylan, Twitter) Ebbene sì, non ho mai amato il capodanno. D’altronde come si può pretendere da chi crea un … Continue Reading →


Il Capodanno ai tempi dei social network

«Immaginate la vita vuota di quelli che dal Primo Gennaio non potranno più chiederci cosa facciamo a Capodanno». FranAltomare, Twitter Ancor prima dell’avvento dei social network il Capodanno ha sempre … Continue Reading →


Il violento espressionismo di Renato Guttuso

«Un’opera d’arte è sempre la somma dei piaceri e dei dolori dell’uomo che l’ha creata. Intendo dire che non è necessario per un pittore essere d’un partito o d’un altro, … Continue Reading →


Il Natale nell’arte e nella letteratura

«Il Natale è per sempre, non soltanto per un giorno, l’amare, il condividere, il dare, non sono da mettere da parte come i campanellini, le luci e i fili d’argento … Continue Reading →


giuseppe tomasi di lampedusa citazioni e biografia

L’immutabilità della storia dell’uomo, riflessione su Giuseppe Tomasi di Lampedusa

«Se vogliamo che tutto rimanga com’è, bisogna che tutto cambi.» La citazione da me riportata sopra racchiude il pessimismo storico di Giuseppe Tomasi di Lampedusa. Un pessimismo che non investe … Continue Reading →


Samuel Beckett, biografia, pensiero e citazioni

La snervante inutilità della vita, Samuel Beckett.

Samuel Beckett è considerato uno dei più originali e complessi scrittori del Novecento. Nelle sue opere teatrali e narrative mostra il senso di desolazione e vuoto che pervade il mondo attuato attraverso … Continue Reading →


Il fascino silenzioso dell’inverno

No, non si può non amare l’inverno…la stagione dell’interiorità, dei crepuscolari, della gioia di stare ancora più vicino alla persona amata scaldandosi sotto le coperte, o godendosi insieme un film … Continue Reading →


Paul Klee, la trasfigurazione poetica della realtà.

«Il colore mi possiede. Non ho bisogno di tentare di afferrarlo. Mi possiede per sempre, lo sento. Questo è il senso dell’ora felice: io e il colore siamo tutt’uno. Sono … Continue Reading →


“Un Canto di Natale”, Charles Dickens.

«Io l’ho letto, e ho pianto come un bambino, ho fatto uno sforzo impossibile per smettere.» Robert Louis Stevenson, con queste parole, introduce una delle più grandi opere di Charles … Continue Reading →


Jane Austen, biografia, stile e citazioni

La sferzante ironia di Jane Austen.

«Posso vantarmi di essere la donna più ignorante e meno istruita che abbia osato diventare scrittrice». Agli inizi del 1796, un’apparentemente pacata e mite ragazza inglese di Steventon, piccola cittadina … Continue Reading →


L’enigmatico Jan Vermeer, sublime poeta della vita quotidiana.

«I dipinti di Vermeer si possono indubbiamente definire come le più perfette nature morte dell’arte europea, nature morte nel senso originale della parola, e cioè ‘vie silencieuse’, ‘still-life’, ‘Stilleben’, sogno … Continue Reading →


Dentro la malattia eterna del “bovarismo”, Gustave Flaubert.

«La vita è così orribile che la si può sopportare soltanto fuggendola. E lo si fa vivendo nell’arte». Gustave Flaubert anticipa con la sua opera la formula, poi diventata famosa, … Continue Reading →


L’espressione del disagio esistenziale in Edvard Munch.

«Camminavo lungo la strada con due amici quando il sole tramontò, il cielo si tinse all’improvviso di rosso sangue. Mi fermai, mi appoggiai stanco morto ad una palizzata. Sul fiordo … Continue Reading →


Un piccolo omaggio ad Emily Dickinson, la poetessa che scelse la solitudine.

Emily Dickinson, nata il 10 dicembre del 1830 ad Armherst, nel Massachusetts, è considerata la più grande poetessa americana. Sin da bambina mostra uno spirito ribelle e ostile nei confronti … Continue Reading →


Walt Disney, l’uomo che disegnò l’infanzia.

Walt Disney ( Walker Elias Disney Junior ), nato il 5 dicembre del 1901 a Chicago, è considerato uno dei principali cineasti del XX secolo. La sua vita è contrassegnata … Continue Reading →


L’astrattismo lirico di Vasilij Kandinskij.

«Lo spettatore è troppo abituato a cercare un senso, cioè un rapporto esteriore fra le parti del quadro. La nostra epoca, materialista nella vita e quindi nell’arte, ha prodotto uno … Continue Reading →


Il cromoluminarismo di Georges Seurat, geniale filosofo del colore.

“Le grandi cose sono fatte da una serie di piccole cose messe insieme”. Lo stile impressionista segna un cambiamento radicale nella pittura occidentale, sbocciando perlopiù negli anni Settanta dell’Ottocento. Nei due decenni … Continue Reading →


Dicembre 2018 – Pensieri e immagini

                                                            … Continue Reading →


L’umorismo filosofico di Woody Allen.

«Dio tace. Ah, se adesso si riuscisse a far chiudere il becco all’uomo.» Regista ed interprete ineguagliabile, Woody Allen, attraverso la sua vasta produzione cinematografica, mette in scena un uomo … Continue Reading →


Alberto Moravia, il delirio senza speranza dell’uomo moderno.

«Tutti la perdiamo, la nostra innocenza, in un modo o in un altro: è la normalità». Il ritratto profondo e spietato dell’uomo di oggi, un individuo senza strutture ed incapace … Continue Reading →


La tragica intimità del cinema di Bernardo Bertolucci.

«Erano belli i tempi in cui pensavi che con la regia facevi la rivoluzione, belli ma lontanissimi. Con il Cinema facevamo politica». Figlio del poeta Attilio, Bernardo Bertolucci, nasce nei … Continue Reading →


“Penso a te nel silenzio della notte”, poesia di Fernando Pessoa.

Nostalgia, malinconia e senso di incompiutezza nell’intensa e struggente poesia “Penso a te nel silenzio della notte” del grande poeta portoghese Fernando Pessoa, il nostalgico sognatore ancora oggi straordinariamente vicino alla … Continue Reading →


George Eliot, l’outsider della letteratura femminile vittoriana

«Non è mai troppo tardi per essere ciò che avremmo potuto essere.» Mary Ann Evans, nota con lo pseudonimo maschile di George Eliot, è considerata una delle maggiori scrittrici del periodo vittoriano. Le tematiche … Continue Reading →


Andrè Gide, biografia e citazioni

Andrè Gide, il diritto all’esistenza autentica.

«Mi è dolce pensare che dopo di me gli uomini si riconosceranno più felici. Per il bene dell’umanità futura, ho compiuto la mia opera. Ho vissuto». Nato a Parigi il … Continue Reading →


La sagace ironia di Voltaire, una rilettura ancora attuale.

«Bevo quaranta caffè al giorno per essere ben sveglio e pensare, pensare, pensare a come poter combattere i tiranni e gli imbecilli. Sarà senz’altro un veleno, ma un veleno lentissimo: io … Continue Reading →


Il linguaggio enigmatico di René Magritte

«Il mondo è così totalmente e meravigliosamente privo di senso che riuscire ad essere felici non è fortuna: è arte allo stato puro». Grande artista incompreso persino dagli stessi surrealisti, diffidenti … Continue Reading →


José Saramago, il dissacratore eretico.

«Penso che la società di oggi abbia bisogno di filosofia. Filosofia come spazio, luogo, metodo di riflessione, che può anche non avere un obiettivo concreto, come la scienza, che avanza … Continue Reading →


Claude Monet, il poeta della luce.

«Sono costretto a continue trasformazioni, perché tutto cresce e rinverdisce. A forza di trasformazioni, io seguo la natura senza poterla afferrare, e poi questo fiume che scende, risale, un giorno … Continue Reading →


La misteriosa logica dei gatti nelle foto di Sabrina Boem.

“Se un pesce è la personificazione, l’essenza stessa del movimento dell’acqua, allora il gatto è diagramma e modello della leggerezza dell’aria.” Doris Lessing Ancora una volta i gatti sono gli … Continue Reading →


error: Content is protected !!