Pensieri e immagini (Gennaio 2021)

«Il tempo non ha divisioni per segnare il suo passaggio, non c’è mai una tempesta di tuoni o squilli di trombe per annunciare l’inizio di un nuovo mese o anno. Anche quando inizia un nuovo secolo siamo solo noi mortali che suoniamo le campane e spariamo a salve».
– Thomas Mann
(Foto dal web)

Il passato non è passato
è un altro tempo
un ricordo che sfuma
rimane fisso senza dimora
soggiace silenzioso
in un angolo di remoto infinito
da lì proveniamo e lì finiremo
è un silenzio incompiuto
questo presente
che non ha parole.
– Mic
(Foto dal web)

Mi rendo conto che c’è qualcosa di incredibilmente onesto sugli alberi in inverno: il modo in cui sono esperti a lasciare andare le cose.
– Jeffrey McDaniel
(Foto dal web)

E poi la vita ci insegna che bisogna sempre volare in alto.
Più in alto dell’invidia, più del dolore, della cattiveria…
Più in alto delle lacrime, dei giudizi.
Bisogna sempre volare in alto, dove certe parole non possono offenderci, dove certi gesti non possono ferirci, dove certe persone non potranno arrivare mai.
Alda Merini
* Ph web


Il luogo in cui siamo adesso è ciò che conta.
– Daisaku Ikeda
*Ph web

La diversità è la migliore condizione possibile.
– Quentin Crisp
* Ph web

Non sopporto più quest’indifferenza alla sofferenza delle persone.
– Gino Strada
(David Bowie painting)

In questa nostra spaziosa terra,
tra l’incommensurabile volgarità e le scorie,
chiuso e sicuro nel suo cuore centrale,
si annida il seme della perfezione.
Walt Whitman
Ph: Nicola Perfetto

“I sentimenti non espressi non si dimenticano.”
– Nostalghia
Andrej Tarkovskij
(1983)

So che il mondo esiste, ma non so se esisto.
Fernando Pessoa
* Ph web

Più sto a contatto con la natura, più mi rendo conto di quanto sono piccolo, e i miei problemi di conseguenza si rimpiccioliscono, diventano insignificanti. La natura ti insegna l’umiltá.
– Flea
Ph: Anya Anti

La bellezza mi riempie fino a morirne
Bellezza abbi pietà di me
ma se dovessi spirare oggi
lascia che sia guardando te.
Emily Dickinson
* Ph web

Coerenza emotiva
Normalmente mi disabituo
alla mancanza, alla lontananza, alla lungimiranza
alla vicinanza asfittica, anestetica
Mi sforzo di essere autosufficiente, autoportante
autoilluminante
Potrei stare ore ed ore a fissare un punto
senza dir nulla o semplicemente fischiettando
Chiunque avrebbe ragione a credermi folle
e vincerebbe l’intera posta
perché normalmente lo sono
Ho la follia di chi si rimescola
di chi si spariglia
di chi si sfila guanti e camice bianco
per stare al caldo del mondo
e delle belle voci che tutto sanno
Ho la follia di chi arriva e riparte
non cammina, corre
salta e cade a testa in giù e tutto il resto all’aria
Il prezzo di una boccata di ossigeno epurato
senza tossine e senza debiti
senza riserve o indulti
Voglio, quindi esisto
e più voglio più mi consumo
obbedisco al richiamo della foresta e non della civiltà
L’uomo civile mi annoia
ha il tanfo del galateo
e batte sempre troppo spesso le mani
come se fosse ogni volta in televisione
a godersi il profilo giusto, quello che sfila
quello che cancella tutti gli inestetismi
Dalla mia parte, da questo olimpo di eroi decadenti
io vedo il dissennato e il paroliere
e l’insonne e il suonatore di armonica
seduti l’uno accanto all’altro
a godersi gli occhi diafani della bella sacerdotessa
che tutti assolverà nel nome della coerenza emotiva
– Bartolomeo Smaldone
da “Atomi”, Gelsorosso edizioni
(Foto dal web)

É una malattia. La gente ha smesso di pensare, di provare emozioni, di interessarsi alle cose; nessuno che si appassioni o creda in qualcosa che non sia la sua piccola, dannata, comoda mediocrità.
– Richard Yates –
(Revolutionary road
Surrealistic Street by mutablend)

Continuerò ad azzardare, a cambiare, ad aprire la mente e gli occhi, rifiutando di lasciarmi incasellare, stereotipare.
Ciò che conta é liberare il proprio io: lasciare che trovi le sue dimensioni, che non abbia vincoli.
Virginia Woolf da “Diario di una scrittrice”.
*Ph web

Nessuno va oltre la sua ombra.
– Eugenio Mazzarella
*Ph web

N.B. Le immagini sono state reperite nel web, quindi considerate di pubblico dominio e appartenenti a google e ai legittimi proprietari. Qualora si ritenesse che possano violare diritti di terzi, si prega di scrivere al seguente indirizzo lacapannadelsilenzio@yahoo.it e saranno immediatamente rimosse.

Lascia un commento