Pensieri e immagini ( Settembre 2023 )

Verrà il giorno in cui l’uccisione di un animale sarà punita come quella di un uomo.
Leonardo da Vinci
#orsaamarena#

 

[Lo sapevi, peccare non significa fare il male: non fare il bene, questo significa peccare. Quanto bene tu potevi fare! E non l’hai fatto: non c’è stato un peccatore più grande di te.]
Epigramma dedicato da Pier Paolo Pasolini a papa Pio XII, nato Eugenio Maria Giuseppe Giovanni Pacelli, accusato di non essere intervenuto durante la Seconda Guerra Mondiale per fermare la persecuzione ebraica.

Si dice che sia così grande negli elefanti il senso della clemenza verso gli altri animali meno forti di loro che essi sono soliti allontanare con la proboscide, quando si trovano davanti a un gregge, quei capi che vengono nella loro direzione, per evitare di calpestarne qualcuno per disattenzione. Se non vengono provocati, non creano guai; tra tutti gli altri animali sono quelli più socievoli; infatti si muovono quasi sempre in branco. Se vengono circondati da uomini a cavallo, mettono nel mezzo della loro schiera gli esemplari malati o troppo stanchi oppure feriti e volta per volta prendono posto nella linea di combattimento come se ubbidissero a un comando oppure a un preciso ragionamento.
– Plinio il Vecchio
(📸 quique72.tumblr.com via Pinterest )

 

La natura è il mio altare
Io credo molto nella natura, adoro la natura.
Se è Dio, allora questo è il mio Dio: l’amore che ho per la natura, l’ammirazione, direi persino la devozione.
La natura è il mio altare: le anatre parlano,
le foglie parlano, la natura biologica è un permanente canto alla vita…e alla morte,
tutto insieme.
Ci sono persone che credono che vivendo nel campo ci sia solitudine; ma la solitudine è dentro di loro!
Lì non esiste solitudine, il campo è l’emporio della vita, che va e viene, un luogo in cui tutto fa segno, ogni cosa manda segnali.
Il problema è poterlo vedere, permettere che
ti raggiunga: ogni fogliolina, i trifogli, tutto si sta accomodando per trovare il miglior angolo d’incidenza.
Questa è magia, una magia permanente.
Esiste il mondo dell’idrogeno, il mondo minerale, ed esiste il mondo biologico, fatto
di mondo minerale.
L’universo è prevalentemente minerale, fisico
e silenzioso, pieno di energia.
La vita è un miracolo.
Non ci rendiamo conto che nella magnificenza dell’universo a noi è toccato vivere in una macchietta di terra.
– José Pepe Mujica
( 📸 da Pinterest )

 

Nessuno che impari a pensare può tornare a obbedire come faceva prima, non per spirito ribelle, ma per l’abitudine ormai acquisita di mettere in dubbio ed esaminare ogni cosa.
– Hannah Arendt
( 📸 dal web )

 

Perderai molte persone nel tuo cammino.
Certe lentamente, senza accorgertene.
Una telefonata in meno, un messaggio dimenticato.
Altre per scelta, tua o non tua.
Alcune però ti rimarranno addosso.
Basterà una foto dimenticata tra un libro,
una canzone alla radio
ed ecco che te ne ricorderai.
Sorriderai.
Magari ti chiederai come stanno
affrontando le loro battaglie.
Se sono felici.
E forse ti commuoverai pensando
a come le avete affrontate voi
insieme le battaglie.
Poserai la foto, spegnerai la radio
e di nuovo continuerai la tua giornata
cercando di scrollarti di dosso
quella sensazione di aver perso
insieme a loro un po’ di te.
– Gabriel Garcìa Màrquez
( Immagine da Pinterest )

 

Quanto è raro ormai imbattersi nell’acqua pura di una sorgente, e quanto ci emoziona osservare la sua assoluta trasparenza, il modo dolce in cui la corrente accarezza le piante.
Forse in questi tempi abbiamo davvero bisogno di tornare a contemplare come reale questa purezza. La purezza del cuore, la purezza del cielo, la purezza di uno sguardo che osserva ogni cosa senza alcun tipo di rapacità, né di manipolazione, né di condanna.
Da un paio di anni ho chiuso la televisione in un mobile e non l’ho più aperto, e scopro che molte altre persone hanno preso questa decisione perché la quantità di orrori e di negatività che riversa ogni giorno nelle nostre case non è più tollerabile. Vedere cose orribili ci fa soffrire della peggiore delle sofferenze: quella dell’impotenza.
Allora forse invece di continuare ad avvelenarci, ad avvelenare i bambini con le nefandezze che il mondo ci propone, forse è giunto il momento di tornare ad ascoltare quella sete di purezza, di bellezza e di bontà che, come un uccellino spaventato, si nasconde comunque nella parte più profonda dei nostri cuori.
– Susanna Tamaro
( 📸 da Pinterest )

 

A Paola …
Nessuno potrà vedermi
né chiedermi qualcosa.
In sogno verrò da te stanotte;
non chiudere la porta al sogno.
– Kakinomoto No Hitomaro
( Foto privata )

 

|Ammonticchiati là come giumenti
Sulla gelida prua morsa dai venti,
Migrano a terre inospiti e lontane;
Laceri e macilenti,
Varcano i mari per cercar del pane.
Traditi da un mercante menzognero,
Vanno, oggetto di scherno allo straniero,
Bestie da soma, dispregiati iloti,
Carne da cimitero,
Vanno a campar d’angoscia in lidi ignoti|
Da “Gli emigranti” di Edmondo De Amicis.
( 📸 scena tratta dal film “Io Capitano” di Matteo Garrone )

 

N.B. Le immagini sono state reperite nel web, quindi considerate di pubblico dominio e appartenenti a google, a Pinterest e ai legittimi proprietari. Qualora si ritenesse che possano violare diritti di terzi, si prega di scrivere al seguente indirizzo lacapannadelsilenzio@yahoo.it e saranno immediatamente rimosse.

Leave a Comment