Iris Grace, la “bambina del silenzio” che realizza meravigliosi dipinti

«Migliaia di candele possono essere accese da una sola candela».
Buddha
iris 1È questo il pensiero che accoglie i visitatori del sito creato dalla madre di Iris Grace, una bambina inglese affetta da autismo, malattia le cui cause sono ancora sconosciute e la cui gravità varia da un individuo ad un altro.
Ma c’è qualcosa che accomuna talvolta le persone affette da tale patologia: un talento inspiegabile, e sovente geniale, che nel caso di Iris l’ha condotta a realizzare dei meravigliosi ed originali dipinti.
La storia di questa bambina di appena sei anni, viene raccontata dalla madre, Arabella Carter-Johnson, una fotografa professionista, nel sito web dedicato alla figlia in cui il ricavo della vendita dei quadri realizzati dalla piccola viene utilizzato per le terapie di cui Iris ha bisogno e per ricevere un’adeguata istruzione che possa garantirle un futuro.
Si resta attoniti di fronte alla magia di queste straordinarie opere d’arte e si stenta a credere che siano state prodotte da una bambina la cui diagnosi, qualche anno prima, aveva scaraventato nel più cupo sconforto i suoi genitori. Una diagnosi che risale al 2011, quando la piccola Iris aveva appena due anni. Dopo lo choc iniziale, i genitori di Iris, decidono di lottare affinché la loro figlia possa condurre una vita dignitosa e normale. Con l’aiuto di numerosi terapeuti, in breve tempo, il comportamento della bambina, che rifiutava di giocare persino con i genitori e mostrava degli atteggiamenti ossessivi deleteri per sé e per gli altri, comincia decisamente a migliorare. La madre descrive infatti la figlia come una bambina serena, allegra, intelligente, amante della lettura e della natura, e molto affezionata alla sua gatta Thula.

Iris Grace dipinge in compagnia della sua gatta.

Iris Grace dipinge in compagnia della sua gatta.

Ma ciò che ha recato notorietà alla bambina è stata la sua vocazione artistica che, accompagnata dal suo amore per la natura, ha fatto sì che potesse trovare quell’equilibrio in grado d’infonderle serenità e consentirle così di relazionarsi positivamente con il mondo.
E la sua sensibilità ai suoni, ai colori, ai profumi e alla luce, caratteristiche particolarmente evidenti negli autistici, è riuscita a tramutarsi in arte permettendole di raccontare quel suo mondo interiore e inaccessibile grazie all’aiuto dei pennelli.

"Rain Drops" di Iris Grace.

“Rain Drops” di Iris Grace.

Arte, animali e natura.
Tutto ciò di cui sicuramente ognuno di noi, cosiddetti normodotati, avremmo bisogno non solo per rapportarci pacificamente con il mondo, ma anche per far sì che quei talenti insiti in ognuno di noi vengano fuori e illuminino un’esistenza spesso ingabbiata in un sistema che schiaccia la nostra individualità.
Immersi nel suggestivo paesaggio inglese osserviamo le foto ed il video che la madre di Iris ha voluto condividere con il mondo per donare la speranza a tutti i familiari o amici di una persona autistica. E nel suo sito si possono anche leggere dei preziosi consigli per apportare dei miglioramenti a quegli esseri umani afflitti da tale enigmatica patologia che sembra voglia racchiudere in sé un distacco dal mondo ed una reazione che potrebbe definirsi allergica a tutti i segnali negativi che ne derivano, rigettandone spesso anche quelli positivi o sconosciuti.

"Secret Seahorse" di Iris Grace.

“Secret Seahorse” di Iris Grace.

Diagnosi precoce ed aiuto immediato da parte degli specialisti possono riuscire a far condurre un’esistenza piena anche ad un autistico. Naturalmente tutto ciò dev’essere accompagnato da un immenso amore e dedizione da parte di genitori pronti a non abbattersi dinnanzi a quelle piccole e grandi sconfitte quotidiane che sembrano frapporsi tra noi e quell’essere semplicemente diverso, o meglio, diversamente abile.

"Sono una bambina autistica. Abbi pazienza dinnanzi al mio vocabolario limitato. Concentrati su ciò che sono in grado di fare e incoraggia quel mio talento, invece di soffermarti su quello che non sono in grado di fare. Aiutami nelle relazioni sociali. Cerca di identificare le cause scatenanti delle mie crisi nervose. Le mie percezioni sensoriali sono disordinate. Quelle visive sono normali, quindi mostrami come devo fare qualcosa invece di limitarmi a dirmelo e sii paziente. Sono una bambina autistica. Acquista consapevolezza sull'autismo."

“Sono una bambina autistica. Abbi pazienza dinnanzi al mio vocabolario limitato. Concentrati su ciò che sono in grado di fare e incoraggia quel mio talento, invece di soffermarti su quello che non sono in grado di fare. Aiutami nelle relazioni sociali. Cerca di identificare le cause scatenanti delle mie crisi nervose. Le mie percezioni sensoriali sono disordinate. Quelle visive sono normali, quindi mostrami come devo fare qualcosa invece di limitarmi a dirmelo e sii paziente. Sono una bambina autistica. Acquisisci consapevolezza sull’autismo.”

La pazienza e la perseveranza dei genitori di Iris hanno fatto emergere nella piccola una passione che riesce a rasserenarla e a meglio relazionarsi con il mondo.
Grazie al regista Rupert Ward-Lewis, che ha realizzato un breve cortometraggio su questa bambina speciale, possiamo compiere uno straordinario viaggio nel magico mondo di Iris.

La madre racconta che tutto l’occorrente di cui la figlia ha bisogno per dipingere viene lasciato in cucina in modo che la bambina possa sentirsi libera di decidere il momento in cui percepisce tale necessità.

"Raining cats" di Iris Grace

“Raining cats” di Iris Grace

Quando Iris desidera dipingere sale sul lavandino e indica i pennelli e le tazze che usa per creare i suoi quadri. Dalla credenza la madre prende tutti i contenitori dei colori e la bambina indica quali vuole utilizzare. Se il colore che le serve non è tra quelli presi dalla madre, trova la maniera di farle capire quale le serve per miscelarlo insieme agli altri.

"Blue Water" di Iris Grace

“Blue Water” di Iris Grace

È la stessa Iris a mescolare i colori nelle tazze e a volte sullo stesso foglio. La madre, a volte, aggiunge un po’ di acqua e la figlia controlla la consistenza della miscela. Se non ne è soddisfatta, si reca al lavandino per ottenere la densità da lei desiderata.

"Sunny Day" di Iris Grace

“Sunny Day” di Iris Grace

Dipinge con tocchi elevati e usa, quando valuta sia il caso, pennelli sottili ponendo una grande attenzione ai dettagli.
Usa invece pennelli larghi per superfici più ampie. Da sé ha sviluppato questa incredibile tecnica.

"Early Morning Water" di Iris Grace.

“Early Morning Water” di Iris Grace.

Quando ritiene di aver terminato la prima parte del dipinto, immerge i pennelli nell’acqua e lascia il lavoro in attesa che si asciughi.

Music at Sunrise di Iris Grace.

“Music at Sunrise” di Iris Grace.

Nel momento in cui il dipinto è asciutto, Iris torna a guardarlo per aggiungere qualcos’altro. Se la madre nota che la bambina non mostra più interesse per quel lavoro, le domanda se ha terminato. La mancanza di risposta di Iris le lascia comprendere che non ha più nulla da aggiungere e la madre conserva il dipinto per poterlo poi appendere.

"Underwater Frog" di Iris Grace.

“Underwater Frog” di Iris Grace.

Se Iris ritiene di avere ancora del lavoro da fare su quel dipinto, ferma la madre per farle capire che deve ancora apportare delle modifiche.

"Sun Dancing" di Iris Grace.

“Sun Dancing” di Iris Grace.

Quando è particolarmente soddisfatta del dipinto realizzato esegue dei piccoli passi di danza per mostrare il suo entusiasmo e qualche volta si rimette a lavorare per aggiungere un altro particolare che nel frattempo le è venuto in mente.

"Explosions of colour" di Iris Grace.

“Explosions of colour” di Iris Grace.

Inizialmente i nomi dei quadri venivano assegnati dai genitori perché la bambina non era ancora in grado di parlare e lo facevano a seconda delle emozioni notate in Iris nel momento in cui dipingeva o della musica che stava ascoltando.

"Rolling Balls" di Iris Grace.

“Rolling Balls” di Iris Grace.

Ma adesso che è in grado di esprimersi è la stessa Iris ad assegnare un nome ai suoi dipinti.

"Patience" di Iris Grace.

“Patience” di Iris Grace.

La madre annuncia nel suo sito che il prossimo 25 febbraio sarà in vendita il libro scritto dalla stessa donna per raccontare la storia di questa famiglia, trovatasi a fronteggiare un problema di enormi proporzioni.

La copertina del libro dedicato ad Iris Grace. edito dalla Penguin Books.

La copertina del libro dedicato ad Iris Grace, edito dalla Penguin Books.

Sotto il titolo del libro, “Iris Grace” si legge: «La storia di una bambina il cui talento ha permesso di aprire il suo mondo silenzioso». Arabella spiega che il libro, oltre a narrare la storia di Iris, è corredato da fotografie e immagini a colori dei dipinti della piccola artista.

"Bluebells" di Iris Grace.

“Bluebells” di Iris Grace.

Chi vuole già effettuare la prenotazione del libro può cliccare qui.

"Separation" di Iris Grace.

“Separation” di Iris Grace.

È possibile anche acquistare due calendari. Uno dedicato interamente ai dipinti di Iris e l’altro contenente delle foto della piccola ritratta insieme alla sua compagna fedele, la gatta Thuna. Così come si possono anche comprare dei biglietti d’auguri con le foto dei quadri di Iris. Sul retro dei calendari e dei biglietti si può conoscere la storia della bambina.

"Journey" di Iris Grace.

“Journey” di Iris Grace.

Arabella ha anche aperto una pagina facebook per invitarci a seguire il cammino della sua piccola.

"Motion" di Iris Grace.

“Motion” di Iris Grace.

Da sottolineare, come la stessa Arabella racconta, che la svolta decisiva del miglioramento nelle relazioni di Iris è avvenuta nel 2014 dopo l’incontro con la gatta Thula, ormai membro della famiglia a tutti gli effetti.

Thula

Thula

La bambina e la gatta hanno subito familiarizzato trovando delle affinità e Iris si è immediatamente aperta alla relazione con Thula in un modo che non era mai accaduto prima.

"Moonsoon" di Iris Grace.

“Moonsoon” di Iris Grace.

Presto gli originali di alcuni lavori realizzati da Iris saranno messi all’asta e, se siete interessati ad acquistarne uno, scrivete direttamente ad Arabella al seguente indirizzo: irisgracepainting@yahoo.com

"Blossom in the Wind" di Iris Grace.

“Blossom in the Wind” di Iris Grace.

Se invece volete acquistare una delle stampe ricavate dagli originali, cliccate qui per effettuare l’ordine.

Una storia straordinaria di speranza che permette di far comprendere a molti genitori di bambini autistici (ma anche non autistici) l’importanza di donare la compagnia di un animale domestico per migliorare il loro comportamento sociale e placare le loro ansie, ma che soprattutto può insegnar loro a tenere in considerazione quei punti di forza del bambino aiutandolo a svilupparli.

"Water Dance" di Iris Grace.

“Water Dance” di Iris Grace.

Osservare con attenzione le abilità del proprio figlio, autistico e non, dovrebbe essere una delle priorità di tutti noi genitori o insegnanti, per poter così meglio comprendere le loro predisposizioni e facilitarne la crescita e l’equilibrio psicofisico.

"Tale of Green" di Iris Grace.

“Tale of Green” di Iris Grace.

E non bisognerebbe mai smettere di cercare di scoprire quel mondo silenzioso che si cela nell’animo di Iris e di altri bambini affetti da qualcosa che non riesco a definire “malattia”. Credo che bisognerebbe solamente trovare la chiave miracolosa di accesso per scoprire qualcosa di grande e inafferrabile per noi “normodotati”.

"Painting a Lullaby" di Iris Grace.

“Painting a Lullaby” di Iris Grace.

N.B. Le immagini e i video sono stati reperiti nel web, quindi considerati di pubblico dominio e appartenenti a google, a facebook e a youtube. Qualora si ritenesse che possano violare diritti di terzi, si prega di scrivere al seguente indirizzo lacapannadelsilenzio@yahoo.it e saranno immediatamente rimossi.

Digiprove sealCopyright secured by Digiprove © 2016

Leave a Reply