I bimbi d’Estremadura _ Rafael Alberti

L’infanzia violata è ancora un gravissimo problema che affligge l’umanità.
La capanna vuole porre l’attenzione alle ingiustizie sociali che ancora flagellano il mondo proponendo la lettura di una poesia molto nota, ma che merita di essere riletta.
Per riflettere sulle miserevoli condizioni di vita di molti bambini “invisibili” agli occhi dei nostri mass media sempre più disumanizzati che parlano solo di leggi di mercato e di finti scontri tra politici in grado solo di dare mostra di sé, spesso in miserabili show.

Infanzia violata _ I bimbi di Estremadura di Rafael Alberti

Photography by Thomas Tham _ Pinterest

I bimbi d’Estremadura _ Rafael Alberti

I bimbi d’ Estremadura

vanno scalzi.

Chi ha rubato le loro scarpe?

Li ferisce il caldo e il freddo.

Chi ha strappato i loro vestiti?

La pioggia

bagna loro il letto e il sonno.

Chi demolì la loro casa?

Non sanno

i nomi delle stelle.

Chi chiuse la loro scuola?

I bimbi d’Estremadura

sono seri.

Chi fu che rubò i loro giochi?

 

Infanzia violata _ I bimbi d'Estremadura, Rafael Alberti

Photography by Thomas Tham _ Pinterest

Rafael Alberti (1902-1999) è stato uno degli scrittori spagnoli della cosiddetta “Generazione del ’27“, che a causa della sua partecipazione alla guerra civile spagnola contro le truppe del futuro dittatore Francisco Franco, fu costretto all’esilio.
Nelle sue raccolte di versi appaiono sovente temi politici e sociali.
Il testo sopra riportato si commenta da sé.
E in quelle affermazioni che denunciano le conseguenze di guerre, oggi anche economiche, causate da adulti e che colpiscono in modo particolare i bambini, sembra di percepire un grido.
Affermazioni seguite da domande per richiamare l’attenzione e la sensibilità del lettore verso quell’infanzia negata da esseri senza scrupoli che, durante la guerra civile spagnola, e ancora oggi, sottraggono la dignità e i sogni dei bambini.
Oggi, anche noi che ci sentiamo con la coscienza tranquilla, siamo responsabili se una significativa parte del mondo soffre la fame e la povertà. Solo modificando il nostro stile di vita, potremmo dare a questo “atomo opaco del male“, citando il poeta Giovanni Pascoli, un aspetto diverso.
Se lo volessimo veramente…
Per non vedere più immagini come queste…

Infanzia violata _ I bimbi d'Estremadura, Rafael Alberti

Photography by Thomas Tham _ Pinterest

«Non esistono grandi scoperte né reale progresso finché sulla terra esiste un bambino infelice.»
Albert Einstein

(Immagini reperite su Pinterest)

 

 

Digiprove sealCopyright secured by Digiprove © 2015

Lascia un commento